April 03 2020 Friday at 12:31 PM

Eau Rouge XJR1300

After unveiled the mean and moody Yamaha XJR1300 back street special entitled Project X in July, we were fully inspired for build a definitive race machine. We found the path easy, inspired by legendary endurance machines of the 1970s and 1980s, we arrived at the Eau Rouge. A thoroughly modern interpretation of those iconic retro racers. Encapsulating the lean and single purpose looks of an endurance bike, Deus have given a modern twist to the semi-faired 1970s style through the incorporation of straight line and angular aesthetics. Every details of the bike is perfectly given by the past, but the motorbike is a modern, aggressive and power-full racer moved by the 4 cylinder Yamaha engine that si the only things that we kept stock. The bike style is defined by the ‘Cyclops’ fairing, all made by aluminium, like the big tank - low and wide like the old racing bike - and the tail. All the parts are a mix of line and corner, all been designed to give the over-all impression of an endurance bike while still appearing fresh and modern in their style. Finished in a special paint that replicates bare metal and finally completed with the iconic Yamaha ‘speed block’ design, this stunning twenty-first century machine not only looks amazing, it utilizes some of the finest components available to ensure it can truly live up to its racing heritage. See the Eau Rouge in motion here. The Bike features: - Ohlins traditional front suspension - Ohlins rear shock - CNC made Triple Clamps - Sprint Filter dedicated cone filter 4-1 - Discacciati Radial Pump (Brake and Clutch) - Discacciati Brake System: six pistons caliper, 320mm disc in Ghisa. - SC-Project full titanium Exhaust - Over rearset - Motogadget instrument – Marvic Campagnolo Magnesium wheels 18" - Continental Race Tyres Dopo avervi svelato la cattiva e imbronciata Yamaha XJR1300 custom made dal nome di Project X in Luglio, eravamo totalmente inspirati verso la creazione di una macchina da corsa definitiva. Ma per creare la Eau Rouge, l’ispirazione finale è arrivata dalle leggendarie macchine da corsa da Endurance degli anni ’70 e ’80. Ed a quel punto l’idea è stata subito chiara: una interpretazione moderna di queste racer così belle ed iconiche, una moto unica e capace di toccare il cuore come poche. Per farlo, qui in Deus abbiamo re-interpretato le linee delle Endurance race machine di quegli anni, giocando sulle forme della carena, del serbatoio e del codone, in un intrecciarsi di linee spigoli, e forme tese e nervose. Lo stile della parte frontale gioca sull’occhio ciclopico che è incastonato nella carenatura, che è tutta battuta a mano e di alluminio, esattamente come è avvenuto per il maestoso serbatoio – basso e lungo come le vecchie moto da corsa – ed il codone. Tutti particolari che mostrano orgogliosi la loro ispirazione passata, pur riuscendo ad essere al contempo estremamente moderni e reali. Ma ovviamente non ne avevamo ancora abbastanza, e per divertirci fino in fondo abbiamo curato i dettagli fino allo spasmo. Anche qui, possiamo dire che sono tutti assolutamente ispirati al passato, seppure siano moderni e tecnologicamente avanzati come una moto del genere – spinta da un cattivo e godurioso motore a 4 cilindri – è giusto che abbia. E non a caso il cuore, è stato poi l’unica parte che non abbiamo modificato, se si escludono aspirazione e scarico finemente messi a punto grazie al lavoro dei nostri partner. Passaggio finale, la grafica “MetalK” di Kaos Design che replica alla perfezione l’alluminio pur proteggendolo alla perfezione, completata dalla classica grafica “Speed block” di Yamaha sulla piccola carena laterale. Il risultato? Una incredibile special del 21esimo secolo, che non ha solo un‘aria incredibile, ma usa anche il meglio che l’attuale componentistica del mondo racing possa offrire. Ecco quale: - Forcella Ohlins tradizionale - Monoammortizzatore Ohlins - Piastre di sterzo CNC - Filro a cono by Sprint Filter di tipo “4-1” - Pompe freno e frizione radiali by Discacciati - Freni Discacciati: pinze a sei pistoni assiali, dischi in ghisa da 320mm - Scarico completo in titanio SC-Project - Pedane racing Over - Strumentazione Motogadget - Ruote Marvic Campagnolo in Magnesio da 18″ - Pneumatici Continental Race E se volete vederla in movimento, qui trovate un bel video