April 03 2020 Friday at 06:16 PM

Brand new bike, low km, used just one race...

The "customs" of this month is something epic. Is a bike that took a long time to coming back home, because "she" arrived by ship just some days ago: alone, after the show, and trough a long trip. But this time, this was something she was looking for: because she needs some relax, some quite days. She made a big show during the last January, she got a lot of attention, used every day, strong, hard and crashing by our Luca Viglio. And every day reciving a lot of attention by the mechanics of the Boano Racing Staff, that take good care of her. Now is all finished, she were looking for some relax that she founded, and now she is here, because we were looking for her. We want her back with us. And we love to see how it is now, we love to see all the sign, the scratches, the dents and all this sand on her. Not a sand like many other, but the "fuckin' Sand" of a desert that made the Dakar so epic: sand that tell us a great Story. And we remember very well the last December, when she was an awesome new bike, and a shining Beta 4500RR full custiomized to obtain the perfect bike to ride the hardest race of any time. But now she is here, and looks like a survivor. Her beauty is now perfect, she is looking great more then ever. Questo mese abbiamo in Store una custom dal sapore epico. Ed in effetti non è una special come le altre viste fino ad oggi: è una moto che ha fatto un lungo viaggio, dopo aver vissuto uno Show ancora più intenso, per poi ritrovarsi sola e su una nave per poter tornare a casa. Una solitudine che però a guardarla, sembrerebbe esserle piaciuta, un silenzio arrivato come un premio dopo tante battaglie, tanti chilometri e deserto, polvere, fatica. Le attenzioni dei meccanici del Team Boano Racing, le parole di Luca Viglio, le strade, le valli a tutto gas, le cadute: oggi paiono tutte cose lontanissime. Ora è tutto finito, e lei si gode quel sano relax che ha finalmente trovato. E noi cone lei, che la abbiamo aspettata tanto e che finalmente la abbiamo di nuovo qui con noi. Perché la amiamo fin dal primo giorno, e perché di lei oggi amiamo tutto: ogni singolo graffio, ogni botta, ogni vite consumata e stinta. E poi quella sabbia che pare decisa a non togliersi più di dosso, quella sabbia che non è la sabbia come generalmente la si immagina, ma è sabbia della Dakar. Sabbia che racconta una delle più belle storie del mondo. E allora fa quasi tenerezza a ripensarla lo scorso Dicembre, appena arrivata qui in store, bella e perfetta: luccicante Beta 450 RR trasformata in una regina del deserto. Oggi è qualcosa di diverso, oggi è una specie di sopravvissuta. La sua bellezza è perfetta, non è mai stata così in forma.